In Villa Reale aprono al pubblico per la prima volta i bagni delle Regine

Due stanze che sarà possibile visitare grazie a due appuntamenti organizzati dal Centro Documentazione Residenze Reali con il Consorsorzio Villa Reale e Parco di Monza

Il locale presentato al pubblico

Una vasca da bagno ovale al centro della stanza, una reticella nel muro per inodare il locale di calore e ancora letti e tavolini da gioco. Questo doveva essere l'aspetto che nel XXVIII secolo, dopo il 1777, anno di costruzione della Villa Reale progettata dall'architetto Piermarini, dovevano avere le due stanze al piano terra della Reggia, collocate proprio sotto gli Appartamenti Reali che per la prima volta saranno presentate e aperte al pubblico con due visite guidate.

Nel locale ribattezzato il "Bagno della Viceregina" le sovrane che hanno abitato la Villa Reale, da Maria Beatrice d'Este a Margherita di Savoia, si dedicavano alla cura del corpo e al relax, concedendosi il tempo per un bagno caldo e per chiacchiere tra donne in compagnia. 

Il corso degli anni ha fatto sì che quei locali cambiassero destinazione, fossero riadattati e dimenticati ma a riportare alla luce il loro antico splendore e a raccontare cosa c'era in quelle stanze e quale funzione avessero sono stati i documenti della Villa Reale, consultati pazientemente dall'architetto Marina Rosa, oggi Presidente del Centro Documentazione Residenze Reali Lombarde e nel 2001 alla Direzione della Soprintendenza per i lavori alla Reggia di Monza diretti dall'architetto Bruno Lattuada per adibire una parte degli spazi a deposito per i Musei Civici.

E' stato proprio quindici anni fa, scavando, che sono riaffiorati gli ambienti "dimenticati" che dal 1777 al 1895 avevano avuto funzioni legate al benessere personale e al relax delle inquiline della Villa Reale. La rimozione delle opere di superfetazione stratificatesi nel corso del Novecento ha consentito di mettere in luce strutture e decorazioni antiche, successivamente oggetto di un accurato intervento di restauro e di quegli studi che ne hanno chiarito funzioni e caratteristiche, evidenziandone l’importanza storico/artistica. 

Alle due stanze al piano terra della Villa Reale si accedeva attraverso un'ampia scala a doppia rampa in beola progettata dal Piermarini che nel tempo, quando la stanza da bagno è stata trasferita al piano superiore e i locali adibiti a guardaroba, è stata rimpicciolita e riadattata a scala di servizio perchè non più usata dalle sovrane.

I locali non sono mai stati presentati al pubblico per la difficile accessibilità degli spazi e, dopo i recenti lavori di adeguamento alle norme di sicurezza, il Consorzio Villa Reale e Parco di Monza in collaborazione con il Centro Documentazione Residenze Reali ha organizzato due visite guidate per presentare i locali e la loro storia. "Sono contenta perchè dopo quindici anni finalmente riusciamo ad aprire al pubblico queste stanze" ha commentato l'architetto Marina Rosa il cui entusiasmo è stato condiviso anche da Lorenzo Lamperti, Direttore del Conzorzio Villa Reale e Parco di Monza.

Gli ambienti, realizzati dall’Architetto Reale Giuseppe Piermarini per Maria Beatrice d’Este, sono stati utilizzati nel corso dell’Ottocento da Amalia di Baviera, da cui deriva il riferimento documentale di “Bagno della Viceregina, da Maria Elisabetta di Savoia Carignano, consorte dell’Arciduca Ranieri d’Asburgo-Lorena, per appena due anni da Carolina del Belgio e, dal 1868 al 1865 dalla giovane Principessa di Piemonte, Margherita di Savoia Genova.

INFORMAZIONI PER LE VISITE - Le visite guidate ai locali che in esclusiva per la prima volta verranno aperti e presentati al pubblico sono in programma venerdì 11 e 25 novembre. Sono previsti diversi turni tra le 18 e le 21 con una capienza massima di circa 15 persone. La visita tematica dei locali è abbinata alla visita dei bagni della regina e di Re Umberto al piano superiore. Il costo della partecipazione è di 10 euro e nel biglietto di ingresso è incluso l'accesso alla Villa Reale. E' necessaria la prenotazione da effettuarsi o per telefono (340 5830650) oppure per mail (info@residenzereallilombarde.it)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento