Cronaca

La bandiera arcobaleno sventola su Vimercate, le polemiche non fermano l'iniziativa

Lo stendardo arcobaleno, simbolo di inclusione, era stato esposto sulla facciata di Palazzo Trotti. Poi le prese di posizioni contrarie hanno accusato di strumentalizzazione l'iniziativa e il sindaco Sartini ha esposto il drappo alla finestra del suo ufficio

La bandiera arcobaleno esposta dal sindaco

Dalla facciata di Palazzo Trotti, alla finestra dell'ufficio del sindaco. Un cambio di location che ha portato i colori dell'arcobaleno a sventolare sulla città di Vimercate e al vento della polemica di fermarsi. Ha suscitato una reazione critica da parte dell'opposizione la scelta dell'amministrazione comunale di esporre un drappo multicolore sulla "casa" della città come simbolo di inclusione.

"Sulla facciata di Palazzo Trotti, è esposta la bandiera arcobaleno, simbolo della comunità LGBTQIAPK+ nel mondo" avevano annunciato dal municipio mercoledì. Il comune ha aderito alla proposta dell’associazione Brianza Oltre l’Arcobaleno (BOA), nata nel 2019 con l'obiettivo di tutelare a livello locale e nazionale i diritti delle persone appartenenti alla comunità LGBTQIAPK+, promuovendo la cultura dell'inclusione e delle differenze. Il mese di giugno è infatti dedicato, in tutto il mondo, alla celebrazione dell’orgoglio della diversità identitaria e sessuale" hanno spiegato dal municipio in occasione dell'iniziativa. "Ricordiamo inoltre che il Consiglio Comunale di Vimercate, nella seduta del 22 marzo 2021, ha votato all’unanimità una mozione che prevedeva l’adesione del Comune alla rete RE.A.DY. (Rete Nazionale delle P.A. anti discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere)".

Poi però forti critiche sono arrivate da parte di chi ha accusato di strumentalizzare politicamente l'iniziativa. E la bandiera si è dunque trasferita alla finestra dell'ufficio del sindaco, come iniziativa personale. 

"Sono dispiaciuto di questa decisione - ha spiegato il primo cittadino Francesco Sartini - che prendo per sottrarre un'iniziativa che ritengo profondamente opportuna quale l'esposizione della bandiera arcobaleno che rappresenta una spinta verso l'inclusione a cui la nostra Città ha aderito in modo convinto. La solerzia a porre in dubbio la possibilità di esporre un simbolo di inclusione sul palazzo comunale mi dà la misura della necessità di sostenere la cultura dell'inclusione in ogni occasione. Desidero quindi tenere esposta la bandiera alla finestra nel mio ufficio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La bandiera arcobaleno sventola su Vimercate, le polemiche non fermano l'iniziativa

MonzaToday è in caricamento