Meda, avevano una "bomba" in casa e la usavano come schiaccianoci

Il residuato bellico, ancora carico, è stato trovato in una villetta abitata da due anziani a Meda ed è stato fatto brillare in una cava a Paderno Dugnano

L'ordigno

Conservavano nel salotto di casa una bomba della Seconda Guerra Mondiale, e la usavano come schiaccianoci. A scoprirlo sono stati i carabinieri di Seregno.

Il residuato bellico, un proiettile di artiglieria risalente al secondo conflitto mondiale, era nella villetta di una coppia di 70enni di Meda. Marito e moglie conservavano il proiettile di artiglieria, lungo quindici centimetri e largo tre, come un soprammobile. A volte i due usavano l’ordigno, ereditato dal padre della donna che la conservava in casa dal lontano 1945, come uno schiaccianoci. Ignari della pericolosità e del possibile rischio di esplosione.

Pochi giorni fa i due 70enni si sono rivolti ai carabinieri, desiderosi di liberarsi di quella vecchia bomba. I carabinieri hanno prelevato l’ordigno e hanno fatto intervenire gli artificieri dell’Arma. La bomba è stata fatta brillare a Paderno Dugnano, in una cava. Nessuna denuncia per i due 70enni in quanto erano inconsapevoli della detenzione di un ordigno così potenzialmente pericoloso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento