Contanti, gioielli e armi: un arresto a Brugherio, ma i complici scappano

Bottino ricco per i ladri che si sono introdotti nell'abitazione di un brugherese nello scorso fine settimana. Al loro arrivo i militari ne hanno trovato uno sul tetto; i carabinieri chiamati dal padrone di casa

BRUGHERIO - Sono entrati in casa, e hanno portato via tutto quello che di "asportabile" hanno trovato. Un bottino che, oltre a 20.000 euro in gioielli, 5.000 euro in contanti, orologi, e un televisore da 42 pollici, comprendeva varie armi da fuoco corte e lunghe e persino un pugnale. E' stato lo stesso proprietario a chiamare i carabinieri quando, rientrando, ha sentito dei rumori sospetti. Al loro arrivo i militari hanno trovato P.A., brasiliano di 33 anni residente a Cologno Monzese nascosto sul tetto: per lui è scattato l'arresto. I complici sono riusciti a fuggire con la refurtiva, che però era coperta da assicurazione. Sono in corso indagini per identificarli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento