Chiede l'elemosina con insistenza, fermato davanti al comune: è irregolare da otto anni

I controlli venerdì in centro Monza. Si tratta di un cittadino nigeriano sul conto del quale c'era una nota di rintraccio del 2008 della Questura di Bari

Chiedeva qualche moneta e denaro in maniera insistente a tutti i passanti che si trovavano a transitare tra via Roma e piazza Trento e Trieste e per questo motivo un cittadino nigeriano di 33 anni è stato fermato venerdì a Monza per un controllo.

Quando gli agenti della polizia locale hanno effettuato alcuni accertamenti per risalire alla sua identità per il 33enne sono iniziati i guai: l'uomo aveva un permesso di soggiorno scaduto dal 2012 e sul suo conto era stata emessa una nota di rintraccio datata 2008 da parte della Questura di Bari. 

Per il 33enne è scattata una denuncia perchè irregolare e l'uomo è stato accompagnato a Milano, in Questura, all'Ufficio Immigrazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento