Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Favola di Natale, poliziotti pagano l'albergo a una donna per non farla dormire in strada

La signora, 63 anni, monzese, senza fissa dimora e con il marito ricoverato all'ospedale San Gerardo, aveva trovato un rifugio di fortuna. Grazie alla colletta degli agenti ha dormito al caldo in un albergo

Quando dalla centrale operativa hanno ricevuto una richiesta di intervento, a bordo della volante, si sono recati in zona San Biagio, nel condominio dove era stata segnalata la presenza di una persona definita "molesta" che aveva trovato rifugio in un locale comune dello stabile. Hanno fatto il loro dovere e mestiere ma oltre a poliziotti, lunedì pomeriggio, gli agenti, hanno scelto di essere anche uomini dal cuore grande.

E così quando hanno trovato una donna di 63 anni, senza casa, originaria di Monza, che aveva trovato rifugio in un locale lavanderia di un palazzo l’hanno invitata a uscire ma hanno anche ascoltato la sua storia. Ed era una storia triste che, per quanto possibile, hanno scelto di rendere meno difficile.

Sfrattata da circa due anni dal palazzo, con le valigie al seguito, era senza un posto dove andare e con il marito ricoverato all’ospedale San Gerardo. E così non sapendo dove andare aveva cercato rifugio nell’unico posto della città che conosceva. A cercare e a pagare - con una colletta - una sistemazione calda per la notte per la signora ci hanno pensato i poliziotti. E almeno per una notte la signora ha dormito in un letto, al caldo, in una stanza di albergo in città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Favola di Natale, poliziotti pagano l'albergo a una donna per non farla dormire in strada
MonzaToday è in caricamento