Cronaca Bellusco

Alla festa patronale con un coltello per spaventare la ex

L'uomo, un 45enne di Bellusco, da tempo perseguitava la ex compagna senza lasciarle scampo. Era già stato arrestato lo scorso agosto quando era arrivato a minacciare la donna di morte. Per lui ora gli arresti domiciliari

Il "divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalle persone offese" per lui non è bastato e dopo nemmeno un mese dalle minacce di morte con cui aveva spaventato la sua ex compagna è tornato all'attacco.

Un uomo di 45 anni di Bellusco, B.F., è stato arrestato dai carabinieri della stazione cittadina come misura di aggravamento della pena a cui già era stato sottoposto in seguito al suo fermo per stalking del 14 agosto scorso.

In quest'occasione, dopo la scenata che aveva improvvisato davanti alla ex compagna, minacciandola addirittura di morte, la donna si era presentata in caserma e aveva denunciato oltre all'accaduto anche l'insostenibile situazione che ormai affrontava da anni, tra prevaricazioni, soprusi e minacce.

Quando l'incubo però sembrava finito l'uomo però è tornato a rendere la sua vita un inferno. Lo scorso 14 settembre infatti, durante la festa patronale del paese, il 45enne è riuscito ad avvicinare tra la folla la donna, portando con sè un coltello. In quest'occasione era intervenuti anche i carabinieri che lo avevano fermato e allontanato ma non era stato sufficiente perchè solo qualche giorno dopo, il pomeriggio e poi la sera stessa del 19 settembre, B.F. era tornato all'attacco importunando la donna.

Sulla base di tutte le risultanze presentate dai carabinieri il pm ha richiesto e ottenuto dal gip del Tribunale di Monza, a titolo di inasprimento della pena, gli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla festa patronale con un coltello per spaventare la ex

MonzaToday è in caricamento