Cocaina e smercio d'auto rubate: in manette due pompieri di Monza

Sentenza definitiva in cassazione per due vigili del fuoco in servizio a Linate. Smessa la divisa d'ordinanza vendevano macchine rubate e spacciavano cocaina

Due cittadini di Monza di 61 e 49 anni sono stati condannati rispettivamente a 5 anni e 20 giorni e a 6 anni e mezzo di reclusione per commercio di auto rubate e uso e spaccio di cocaina. Si chiude così definitivamente un processo durato ben 7 anni. I due prestavano servizio all'aereoporto di Linate ma era Monza la base operativa dello smercio di auto, e sempre a Monza il più giovane dei due si procacciava la cocaina che avrebbe anche venduto ad alcuni colleghi. Il sistema era studiato nei dettagli.
Una volta in possesso delle autovetture i due ne sostituivano le targhe, e ne falsificavani i documenti. Quindi le auto finivano in vendita con banali inserzioni sul giornale Secondamano. Le macchine erano vendute a cifre fra i 2.500 e i 10mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento