Coronavirus, a Monza e in Brianza 93 denunce per uscite senza giustificazione e 5 multe

I controlli sulle strade

I controlli

Giorni di emergenza e di controlli incessanti da parte delle forze dell'ordine sul territorio di Monza e Brianza. In totale sono state 3058 le persone fermate e controllate e 764 gli esercizi commerciali su cui sono stati effettuati accertamenti. Questi i numeri resi noti dalla prefettura di Monza sabato al termine della riunione del Centro di Coordinamento Soccorsi per l'emergenza Covid-19. Sul territorio provinciale in totale sono state 93 le denunce per il reato di inosservanza dei provvedimenti legati alla limitazione degli spostamenti per contrastare la diffusione del virus, 5 le multe. 

"I controlli svolti sono stati fin da subito importanti, anche grazie al contributo delle Polizie locali", ha commentato il Prefetto Palmisani. "È tuttavia necessario intensificare ulteriormente l’attività sul territorio: i cittadini devono capire che le misure sono attuate nel loro interesse, a
tutela della salute pubblica". Proprio per questo sulle strade di Monza e della Brianza dalla prossima settimana arriverà anche il personale dell'Esercito impegnato nell'ìoperazione "Strade Sicure". 

"I controlli non ammetteranno eccezioni, perché è in gioco un diritto non negoziabile: la salute pubblica. Mi appello al senso di responsabilità di tutti: solo attraverso un grande sforzo collettivo potremo metterci definitivamente alle spalle questa emergenza" ha concluso il prefetto Palmisani.

Monza, sulla panchina con la droga nonostante i divieti

La polizia locale di Monza ha effettuato un controllo presso l'area cani di via Visconti dove quattro uomini erano attorno a una panchina. Dal controllo è emerso che uno di questi, un ragazzo di 19 anni, aveva addosso circa 4 grammi di marijuana per uso personale. La droga è stata sequestrata e il giovane segnalato alla Prefettura. Per i quattro è scattata una denuncia per violazione alle disposizioni inerenti l'emergenza epidemiologica da Covid 19.

Centro persone controllate a Lissone e 13 denunce

Oltre 100 persone controllate alle quali si aggiungono verifiche in 786 attività, per un totale di 13 cittadini denunciati perché trovati all’infuori della loro abitazione senza giustificazione. È questo un primo report dell’attività svolta dal Comando di Polizia locale a partire da giovedì 12 marzo per controllare il rispetto delle ordinanze governative per contrastare la diffusione del contagio da Covid. La Polizia locale di Lissone ha intensificato i turni di servizio garantendo la contemporanea presenza sul territorio di almeno 4 pattuglie, un servizio a cui si è affiancata un’intensa attività di informazione presso i negozi autorizzati a rimanere aperti presenti sul territorio, in modo da promuovere e garantire il rispetto dei decreti.

Sono stati fermati e controllati circa cento cittadini, ai quali ha fatto seguito la registrazione di 96 auto-certificazioni. Gli agenti hanno così provveduto a denunciare 13 persone per violazione dell’articolo 650 del Codice Penale (riguardante la “Inosservanza dei provvedimenti dell’autorità”). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

Torna su
MonzaToday è in caricamento