Controlli della Finanza durante il Gran Premio: quattro persone denunciate

Nei guai venditori ambulanti e bagarini, sequestrati biglietti e magliette contraffatte

Novanta biglietti sequestrati ai bagarini, tredici lavoratori in nero scoperti e quasi duecento magliette con il logo "circuito di Monza" contraffatto confiscate. Sono i risultati di un'operazione messa a segno dai militari della guardia di finanza durante il Gran Premio d'Italia a Monza.

Le strade attorno all'autodromo erano pattugliate dalle forze dell'ordine, tra di loro anche 280 finanzieri impegnati in servizi di polizia economico-finanziaria e concorso ai servizi di ordine pubblico ordinati dalla questura di Milano. Oltre ai sequestri di magliette e biglietti le fiamme gialle hanno trovato alcuni grammi di stupefacenti (marijuana e hashishs) e contestato 25 mancate emissioni di scontrini relative a somministrazioni di alimenti e bevande.

Non solo: tra i servizi svolti dai finanzieri nel fine settimana di gare si sono conclusi con la denuncia alla Procura della Repubblica di quattro persone, accusate a vario titolo di resistenza a pubblico ufficiale, porto di arma da taglio e cessione di merce contraffatta. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

Torna su
MonzaToday è in caricamento