Fugge di fronte ai carabinieri nella sala slot: 26enne espulso (di nuovo)

Il gioavne è stato sorpreso dai carabinieri della compagnia di Desio durante un controllo in una sala slot

E’ bastato che i carabinieri entrassero nella sala slot di via Garibaldi, 90. Alla vista dei militari, martedì 11 febbraio un cittadino albanese di 26 anni ha smesso di giocare alle macchinette e si è dato a una precipitosa fuga. Una corsa che ha messo subito sulle tracce del giovane le forze dell’ordine.

Quando, al termine della corsa, i carabinieri lo hanno bloccato, hanno scoperto che il 26enne, già noto alle forze dell’ordine, era già stato colpito da un decreto di espulsione nell’agosto dell’anno scorso. Riaccompagnato in aereo in Albania, era riuscito a tornare in Italia. Ora sono state di nuovo avviate le procedure per l’espatrio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane infermiera del San Gerardo si toglie la vita, il dramma nella "trincea" monzese

  • "Ti ho vista piangere, in silenzio", la commovente lettera alla moglie infermiera nel giorno del suo compleanno

  • Il Coronavirus non si ferma: in un giorno 163 contagi tra Monza e Provincia. Tutti i dati

  • Monza, città "silenziosa e deserta" nelle immagini riprese dal drone

  • Coronavirus, a Monza e Brianza i casi salgono a 1454: gli aggiornamenti

  • "Non cresce la linea dei contagi, sta per iniziare la discesa", Fontana fa il punto sui dati

Torna su
MonzaToday è in caricamento