Bernareggio, famiglie senza casa e conta dei danni: il bilancio dopo il crollo

Il cedimento del terreno in via Dante è stato causato dagli occhi pollini, fenomeno geologico che interessa una porzione del territorio di Aicurzio e Bernareggio

La voragine che si è aperta in via Dante a Bernareggio

Una voragine di dieci metri che si è aperta in strada all'improvviso proprio al confine tra due paesi. Residenti evacuati, famiglie rimaste all'improvviso senza un tetto e un'emergenza imprevista senza alcun precedente che i comuni di Bernareggio e di Aicurzio si sono trovati a dover gestire. 

Al termine di una giornata lunghissima e faticosa, iniziata intorno alle 3.30 della notte di martedì quando in via Dante il manto stradale ha ceduto e l'asfalto è stato inghiottito da un'enorme buca, i comuni coinvolti hanno spiegato in un comunicato congiunto quanto accaduto. 

"L’evento calamitoso avvenuto nella notte tra il 13 e il 14 giugno ha comportato un cedimento del terreno causato dagli occhi pollini, fenomeno geologico che interessa una porzione del territorio di Aicurzio e Bernareggio" si legge nella nota.

Da Bernareggio e Aicurzio assicurano che i comuni hanno provveduto alla costituzione dell’unità di crisi congiunta per affrontare l’emergenza che coordinerà tutti gli interventi. Intanto si sta provvedendo alla messa in sicurezza dell’alimentazione gas metano, al ripristino del tratto fognario sottostante la pista ciclabile, alla verifica strutturale degli immobili e alle prove di compattezza del terreno della zona. Dalla giornata di mercoledì prenderanno il via le verifiche strutturali anche nelle zone circostanti per escludere che quanto accaduto abbia provocato danni anche a edifici e stabili situati nei pressi di via Dante.

In seguito al cedimento l'alimentazione elettrica, la condotta fognaria principale e la rete di acqua potabile non hanno subito danni. "Alle famiglie le cui case sono state dichiarate inagibili, il Comune di Bernareggio si è attivato per garantire assistenza, mettendo a disposizione colazioni e luoghi di ricovero temporaneo" specificano dal municipio.

Intanto è iniziata anche la gara di solidarietà per aiutare le famiglie coinvolte e si cercano persone che abbiano appartamenti da mettere a disposizione delle persone sfollate a causa dell’evacuazione delle abitazioni interessate dal cedimento di via Dante (contattare il comune ai numeri 039.945201 – 039.945241). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento