Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Piazza Cambiaghi

Viaggio nel degrado di piazza Cambiaghi

Uomini che dormono sotto i portici e tra le aiuole, parcheggi utilizzati come vespasiani e quando si alza il gomito arrivano anche gli atti vandalici

In pieno giorno due uomini che fanno i bisogni alla luce del sole, vicino all’ingresso del parcheggio. Poi si lavano la faccia e si fanno la barba, mentre inizia il via vai delle persone che vanno al lavoro. Questo il racconto di un nostro lettore: questa la situazione della centralissima piazza Cambiaghi all’indomani dell’ennesimo intervento di sgombero della polizia locale di Monza.

Degrado e violenza all'ordine del giorno

Una situazione annosa, che ormai si trascina da tempo: l’area a pochi passi dal Duomo trasformata in 'casa' di persone senza fissa dimora. Uomini che hanno trasformato i portici in camere da letto, in cucine, in bagni. Che stazionano tutta la giornata e che, magari a causa di qualche bicchiere di troppo, litigano. Non è la prima volta che ci è scappato anche il ferito.

Una situazione di degrado che ci viene confermata anche dai residenti. Un reportage fotografico inviato alla redazione di MonzaToday che non lascia spazio ad equivoci.

Degrado a pochi passi dal Duomo

“Purtroppo la situazione di degrado è davanti agli occhi di tutti - spiegano alcuni residenti -. Sappiamo che il Comune, e in particolare l’assessore alla Sicurezza Federico Arena, non abbassano la guardia. Non appena la polizia locale esegue  lo sgombero, dopo pochi giorni queste persone ritornano. Ci sono cittadini e volontari che, impietositi, portano sacchi a pelo, materassi e coperte”.

"Dopo gli sgomberi i senzatetto ritornano"

Il problema si starebbe allargando. “Anzi: adesso non solo bivaccano sotto i portici di piazza Cambiaghi - proseguono -. Stanno occupando anche l’area del parcheggio e le aiuole. Sono arrivati fino ai giardinetti di Azzone Visconti. Nelle scorse settimane qualcuno aveva occupato persino i giochi dei bambini: lì dormivano, mangiavano, e si lavavano”.

Le foto raccontano di una situazione di estremo disagio: gente che dorme e bivacca durante la giornata occupando con cartoni e sacchi a pelo il porticato; i vicini parcheggi di via Cernuschi trasformati in vespasiani a cielo aperto (“li usano per fare i bisogni e per buttare i fazzoletti o le salviettine umidificate”, raccontano i residenti); uomini che in pieno giorno dormano in mezzo alle aiuole, sotto gli alberi. Sotto i portici qualcuno si è anche organizzato: oltre ai sacchi a pelo e alle coperte, anche qualche piatto e bicchiere per il pranzo e per la cena. “Utilizzano luce e acqua attaccandosi alle colonnine del mercato”, riferiscono i residenti.

Vandalismi e aggressioni verbali

Non mancano poi atti di vandalismo: specchietti e tergicristalli rotti, finestrini spaccati, aggressioni verbali in pieno giorno ai pensionati e alle donne che, dopo aver fatto la spesa nel vicino supermercato, ritornano alla macchina lasciata al parcheggio.

"Noi non ce la facciamp più: non è possibile questo scempio". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viaggio nel degrado di piazza Cambiaghi

MonzaToday è in caricamento