Cronaca Desio / Via Carlo Marx

Distrugge la casa e picchia madre e sorella perché non gli danno soldi

Fuori di sé dalla rabbia, un 22enne con un martello in mano ha iniziato a devastare l'appartamento. Poi provocato distorsioni, ematomi e trauma cranico ai familiari

DESIO – Ancora una volta ha chiesto i soldi alla mamma. Ma siamo alla fine del mese e lei non aveva più un euro. Di fronte a un secco rifiuto il giovane – un 22enne di Desio, disoccupato – è andato su tutte le furie.

Fuori di sé, ha iniziato a picchiare la madre: una donna di 42 anni, provocandole una distorsione alla mano sinistra e un ematoma a una coscia. Poi ha aggredito la sorella minore: una ragazza di 16 anni che ha riportato un violento trauma cranico. Infine, se l’è presa pure con la casa. Martello in mano, ha cominciato a distruggere tutto quanto vedeva: mobili, quadri, elettrodomestici. Tutto in mille pezzi.

Quando i carabinieri dell’aliquota radiomobile di Desio sono arrivati nell’appartamento di via Carlo Marx – in un rione popolare della città – hanno trovato il giovane ancora intento a distruggere tutto.

Dopo averlo calmato, i militari hanno arrestato il 22enne per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Ora si trova nel carcere di Monza.

Medicate al pronto soccorso dell’ospedale di Desio, madre e figlia hanno una prognosi di quindici e dodici giorni. Non era la prima volta che il 22enne picchiava mamma e sorella.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Distrugge la casa e picchia madre e sorella perché non gli danno soldi

MonzaToday è in caricamento