Distrugge la casa e picchia madre e sorella perché non gli danno soldi

Fuori di sé dalla rabbia, un 22enne con un martello in mano ha iniziato a devastare l'appartamento. Poi provocato distorsioni, ematomi e trauma cranico ai familiari

DESIO – Ancora una volta ha chiesto i soldi alla mamma. Ma siamo alla fine del mese e lei non aveva più un euro. Di fronte a un secco rifiuto il giovane – un 22enne di Desio, disoccupato – è andato su tutte le furie.

Fuori di sé, ha iniziato a picchiare la madre: una donna di 42 anni, provocandole una distorsione alla mano sinistra e un ematoma a una coscia. Poi ha aggredito la sorella minore: una ragazza di 16 anni che ha riportato un violento trauma cranico. Infine, se l’è presa pure con la casa. Martello in mano, ha cominciato a distruggere tutto quanto vedeva: mobili, quadri, elettrodomestici. Tutto in mille pezzi.

Quando i carabinieri dell’aliquota radiomobile di Desio sono arrivati nell’appartamento di via Carlo Marx – in un rione popolare della città – hanno trovato il giovane ancora intento a distruggere tutto.

Dopo averlo calmato, i militari hanno arrestato il 22enne per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Ora si trova nel carcere di Monza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Medicate al pronto soccorso dell’ospedale di Desio, madre e figlia hanno una prognosi di quindici e dodici giorni. Non era la prima volta che il 22enne picchiava mamma e sorella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nasce il Marketplace di Seregno, la risposta dei negozianti seregnesi alle vendite online

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento