Armato fino ai denti si aggira all'ingresso di Expo: fermato

Dalla perquisizione effettuata nella sua abitazione a Limbiate la Locale ha trovato un'ulteriore rivoltella e circa 250 colpi anche essi illegalmente detenuti senza nessuna denuncia

Una pattuglia della polizia Locale di Milano ha fermato un uomo alle porte di Expo pericolosamente armato.

Erano circa le 10.30 di martedì mattina quando l'uomo, G.A., si aggirava nei pressi dell'Esposizione universale - come riportano le forze dell'ordine - con fare sospetto.

Come racconta MilanoToday l'uomo nascondeva una pistola semiautomatica con colpo in canna e caricatore pieno più qualche munizione di riserva, il tutto detenuto illegalmente senza nessuna autorizzazione. Gli agenti hanno proceduto ad accompagnare il soggetto presso i loro uffici dal quale è emerso che l'uomo non aveva nessun tipo di porto d'armi e la pistola ritrovata nella sua disponibilità risultava intestata ad altro soggetto ancora da rintracciare.

Dalla perquisizione effettuata nella sua abitazione a Limbiate la Locale ha trovato una ulteriore rivoltella e circa 250 colpi anche essi illegalmente detenuti senza nessuna denuncia e in più è stato sequestrato un pugnale da quasi 40 centimetri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento