rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Fine di un incubo / Besana in Brianza

Residenti liberi: dopo 9 mesi tolte le transenne del cantiere

A Besana Brianza gli abitanti di via Santa Caterina esultano (ma non del tutto)

A Besana Brianza i residenti di via Santa Caterina tornano 'liberi'. Dopo nove mesi di transenne e operai al lavoro dalla serata di oggi, venerdì 23 settembre, possono ritornare a parcheggiare le auto nei loro cortili e nei loro garage. 

Solo pochi giorni fa MonzaToday aveva raccolta la denuncia di un residente che lamentava i ritardi nella conclusione del cantiere delle fognature. “Da nove mesi 'conviviamo' con gli operai del cantiere. Non possiamo entrare nei nostri box, non possiamo arrivare in auto fino sotto casa e gli operai sono talmente gentili che ci aiutano anche a portare i pacchi della spesa. Il lunedì e il giovedì dobbiamo farci 200 metri a piedi con l'immondizia in mano perché, logicamente, non possiamo lasciare l'immondizia fuori casa, e a dispetto delle promesse la Tari è arrivata maggiorata rispetto all'anno scorso". Questo il racconto di un residente. Il sindaco Emanuele Pozzoli interpellato dalla redazione ha risposto dopo qualche giorno annunciando che ormai i lavori erano quasi finiti.

E nel primo pomeriggio di oggi, venerdì, è arrivata la bella notizia: le transenne sono state tolte. "Questa sera via Santa Caterina sarà riaperta - ha scritto sul suo profilo Facebook il primo cittadino di Besana Brianza -. I lavori sono stati lunghi ed estenuanti in particolar modo per i residenti. Ma sono stati lavori necessari. In un cantiere di nove mesi può capitare anche l'imprevisto e l'errore, bisogna riconoscere però che l'azienda non si è mai fermata lavorando alacremente. Questa strada non veniva toccata da decenni e ora per altrettanti anni avrà un volto più decoroso del passato. Tra una decina di giorni, asciugato l'asfalto, verrà fatta la segnaletica e successivamente saranno posti i dissuasori. A fronte dei disagi subiti dai residenti possiamo godere insieme a loro di un centro finalmente decoroso".

Il sindaco inoltre ha confermato che per i negozianti che hanno subito i disagi del cantiere saranno previsti sconti sulla Tari. Una decisione che non è piaciuta ad alcuni residenti. "Ben venga la riduzione della tassa rifiuti per i commercianti - commenta un residente -. Loro hanno subito una riduzione degli incassi. Ma noi per nove mesi abbiamo subito importanti disagi: rumori, polvere, impossibilità ad entrare in garage con l'auto, dover portare la pattumiera in strada e non sotto casa. E a noi questi disagi chi li ripaga?". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Residenti liberi: dopo 9 mesi tolte le transenne del cantiere

MonzaToday è in caricamento