"Perde" l'incasso e inventa una rapina: 21enne denunciata per simulazione di reato

I carabinieri hanno scoperto che la ragazza non raccontava la verità

Aveva denunciato ai carabinieri che era stata rapinata e malmenata da un nordafricano, che le aveva sferrato uno schiaffo in faccia. Ma non era vero niente. Una giovane di 21 anni è stata denunciata a piede libero per simulazione di reato. La ragazza, dipendente di un centro scommesse, aveva raccontato che martedì scorso a Cesano Maderno aveva subito una rapina di fronte al negozio dove lavorava.

Secondo la sua versione, il rapinatore le aveva strappato una busta con dentro l’incasso di 800 euro e poi era fuggito su una Vokswagen. Ma il racconto della 21enne, troppo stereotipato e lacunoso, non ha convinto i militari. I carabinieri, dopo aver osservato i fotogrammi delle telecamere a circuito chiuso, hanno messo alle strette la giovane, che non aveva nessuna ferita al volto. Alla fine la ragazza è crollata e ha ammesso di essersi inventata tutto e si è giustificata affermando che aveva perso la busta con i soldi e non riusciva a spiegarlo al principale. Alla fine, ha riconsegnato il denaro al proprietario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento