rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Triante / Via Umberto Biancamano

Oncologo di fama mondiale truffato e derubato a Monza da due finti agenti

Il professore ha denunciato l'episodio alla Polizia Locale raccontando che due finti agenti hanno bussato alla sua porta dicendo che c'era una fuga di gas da verificare

Hanno bussato alla sua porta qualificandosi come agenti della Polizia Locale e hanno chiesto di vedere subito il contatore del gas perchè poteva esserci il sospetto di una perdita da arginare subito.

Ad accogliere i due malviventi che si sono qualificati come forze dell'ordine, senza alcuna divisa indosso e nemmeno un tesserino o un distintivo in mano, nell'appartamento di via Biancamano a Monza mercoledì mattina non c'era un uomo qualsiasi. A essere stato truffato e derubato infatti è stato S.I., luminare oncologo immunologo di fama mondiale, ideatore della sinterapia. L'uomo, 80 anni, solo in casa mentre la moglie era fuori a fare la spesa, in completa buonafede ha creduto alle parole dei due uomini e li ha fatti entrare, preoccupandosi solo delle conseguenze della fuga di gas che i due avevano paventato. 

Mentre uno ha seguito il luminare sul balcone per vedere il contatore, l'altro truffatore invece si è trattenuto in casa e ha puntato alla cassaforte. Nonostante la cassetta di sicurezza fosse chiusa con una combinazione elettronica i malviventi sono riusciti ad aprirla e a svuotarla dei gioielli e dell'oro che conteneva. In pochi attimi poi i due malviventi, fasulli agenti di polizia locale, si sono dileguati, lasciando dietro di sè soltanto i preziosi in argento che avevano scartato dal bottino.

Il professore si è accorto troppo tardi dell'accaduto e ha dato l'allarme alla Polizia Locale (quella vera), quando i due finti agenti erano lontani. Il valore del furto è ancora in fase di quantificazione. Sull'episodio indaga la Polizia Locale che ha colto l'occasione, di fronte all'ennesimo triste episodio di furto con truffa, per invitare tutti i cittadini a diffidare di chiunque suoni alla porta cercando di introdursi in casa con una scusa e a verificare sempre l'identità di chi si presenti alla propria porta anche contattando le forze dell'ordine per una conferma. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oncologo di fama mondiale truffato e derubato a Monza da due finti agenti

MonzaToday è in caricamento