rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Arrestati dopo aver tentato un colpo in fabbrica: il giudice li rimette in libertà

È successo a Trezzo sull'Adda nella notte tra martedì e mercoledì 25 luglio

Prima hanno tentato il furto in un'azienda, poi sono stati arrestati dai carabinieri. Infine sono stati rimessi in libertà al termine del processo per direttissima. È la vicenda di due malviventi di 45 e 37 anni, entrambi già noti alla giustizia, fermati nella notte tra martedì e mercoledì 25 luglio mentre cercavano di rubare nel capannone di un'azienda di Trezzo sull'Adda. La notizia è stata resa nota dai carabinieri della compagnia di Vimercate.

Quando i carabinieri sono arrivati nel capannone i ladri hanno tentato di nascondersi, ma non è servito a nulla, sono stati rintracciati e arrestati: fino a pochi attimi prima stavano rovistando tra gli scarti di produzione dell'azienda, specializzata nel settore dell'arredamento.

Per entrambi sono scattate le manette: hanno passato la notte in caserma e nella mattinata di mercoledì sono stati giudicati per direttissima dal tribunale di Monza. L'epilogo? Sono stati rimessi in libertà con l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestati dopo aver tentato un colpo in fabbrica: il giudice li rimette in libertà

MonzaToday è in caricamento