Gran Premio a Monza, Ecclestone: "Troveremo una soluzione"

Il patron della Formula Uno Bernie Ecclestone, intervistato da La Gazzetta dello Sport, spende parole positive per il futuro del circus in Italia. "Troveremo la giusta soluzione, non ho più dubbi, per dare un futuro al GP d’Italia" ha dichiarato Ecclestone

Il futuro della Formula Uno a Monza dopo il 2016 è sempre meno incerto.

A delineare prospettive positive per la tappa italiana della competizione il cui rinnovo era stato messo in discussione, è stato lo stesso patron della Formula Uno Bernie Ecclestone attraverso un'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport.

"Le cose si sono chiarite, c’è un solo interlocutore, Sticchi Damiani, presidente dell’Aci. Troveremo la giusta soluzione, non ho più dubbi, per dare un futuro al GP d’Italia" ha dichiarato Ecclestone, interpellato alla vigilia dell'ultima tappa della Formula Uno che si correrà nel weekend ad Abu Dhabi.

Angelo Sticchi Damiani, presidente dell'Automobile Club d'Italia, era stato individuato come interlocutore unico per portare avanti la trattativa con i vertici della Formula Uno con un incarico conferito a fine ottobre dal Consiglio Generale dell'Aci. 

"E’ doveroso istituzionalmente per l’Automobile Club d’Italia assumersi le proprie responsabilità pur nella consapevolezza del gravoso impegno e della complessità della trattativa" aveva commentato Sticchi Damiani all'indomani del conferimento dell'incarico. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

  • Incidente a Monza, scontro tra auto e ambulanza diretta al San Gerardo

Torna su
MonzaToday è in caricamento