Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Giussano

Vede i carabinieri e tenta la fuga: nell'auto e nel box trovato un arsenale di attrezzi da scasso

L'uomo, che è stato arrestato, era già noto alle forze dell'ordine

Quella targa occultata dal nastro adesivo ha immediatamente insospettito i carabinieri impegnati nelle attività di pattugliamento del territorio. All’alt intimato il conducente, a bordo di una Volkswagen Polo di color grigio, invece di fermarsi ha fatto inversione di marcia e si è precipitato a tutta velocità contromano tentando inutilmente di seminare i militari.

Attimi di concitazione sabato 21 agosto a Giussano, in via Foscolo. Alle 13.30 i militari della locale stazione notando quell’auto grigia con le targhe occultate da nastro adesivo telato, hanno intimato l’alt per procedere al controllo. Ma il conducente ha invertito il senso di marcia e contromano ha percorso le vie Foscolo e Leopardi rischiando di scontrarsi con altri veicoli che arrivavano dal senso opposto.

Carabinieri arresto giussano 2 arsenale-2

È partito immediatamente l’inseguimento. Dopo un km l’uomo è stato fermato. Dalle verifiche è emerso che alla guida c’era un 45enne, già noto alle forze dell’ordine della zona per reati contro il patrimonio. Dai controlli sull’auto i militari hanno trovato due cacciaviti di grosse dimensioni, due piedi di porco, una tenaglia, due torce, un passamontagna, un paio di guanti in lattice, un rotolo di nastro adesivo. Inoltre i carabinieri hanno controllato anche un box di Besana Brianza utilizzato dall’uomo dove erano custoditi un martello pneumatico con varie punte, un flessibile con vari dischi, due telefoni cellulari, due ricetrasmittenti, un coltello da cucina. Tutto il materiale è stato sequestrato.

L’uomo è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, ed è stato denunciato per possesso ingiustificato di grimaldelli. L’indagato è stato trattenuto nella camera di sicurezza della caserma di Seregno fino a ieri mattina, lunedì 23 agosto, quando è stato celebrato il processo in rito direttissimo al Tribunale di Monza. Il giudice ha convalidato l’arresto, l’indagato è stato rimesso in libertà con l’obbligo giornaliero di presentazione alla polizia giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vede i carabinieri e tenta la fuga: nell'auto e nel box trovato un arsenale di attrezzi da scasso

MonzaToday è in caricamento