menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto repertorio

Foto repertorio

Guida un'auto senza patente e dà alla polizia il nome dell'amico: multa da 5mila euro

L'uomo, un pregiudicato di Trezzo sull'Adda, si è finto un'altra persona, dichiarando i dati anagrafici di un amico ma la verità è venuta a galla grazie a un errore

Guidava un'auto senza patente (gli era stata revocata da tempo) e non aveva con sè alcun documento di identità. Così, quando gli agenti della polizia stradale di Arcore lo hanno fermato per un controllo, l'uomo, un cittadino residente a Trezzo sull'Adda, si è finto un'altra persona.

E' successo giovedì scorso lungo l'autostrada A4, nel tratto brianzolo: il conducente è stato fermato per un controllo dagli uomini della Sottosezione di Arcore e ha fornito tutti i dati anagrafici (relativi a un'altra persona, fingendo di essere chi non era) con l'accordo di ripresentarsi presso il comando per esibire patente e documenti.

Peccato però che ha commesso un errore che lo ha tradito: ha sbagliato la data di nascita dell'amico a cui aveva "rubato" l'identità, per scaricare su di lui i suoi "guai". Una svista che ha subito fatto sospettare gli agenti che hanno avviato tutti gli accertamenti del caso e l'errore è costato all'uomo una multa da 5mila euro oltre che una denuncia per sostituzione di persona.

I dati forniti appartenevano a un imbianchino brianzolo, residente a Concorezzo di 42 anni con patente in regola e incensurato. Diversa invece la posizione e la fedina penale del conducente pizzicato alla guida senza patente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come eliminare la puzza di fumo dalla tua casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento