Incidenti stradali / Meda

Incidente in moto contro auto (con conducente ubriaco): 17enne rischia di perdere la gamba

Il sinistro era avvenuto nella notte di venerdì. Il 17enne era in sella a una moto non sua che si è scontrata con un'auto con al volante un 33enne ubriaco

Migliorano le condizioni del ragazzo di 17 anni rimasto gravemente ferito dopo un incidente in moto avvenuto nella notte tra giovedì e venerdì a Meda, all'incrocio tra via Piave e via Caduti del Lavoro. Il 17enne, residente a Carate Brianza, era stato trasferito in codice rosso all'ospedale San Gerardo di Monza, in prognosi riservata. Dopo alcuni giorni di degenza le sue condizioni risultano in lento miglioramento. Non è più intubato ma rischia di perdere una gamba. 

L'incidente 

L'incidente era avvenuto nella nottata tra giovedì 6 e venerdì 7 aprile, a Meda. Poco prima della una all'altezza dell'incrocio tra via Piave e via Caduti Medesi una moto con in sella un giovane e una Citroen C3 si sono scontrate. Mentre il giovane motociclista veniva trasferito d'urgenza all'ospedale San Gerardo in codice rosso, a terra, accanto alla moto distrutta è stato trovato un documento relativo alla proprietà della moto intestata a un 23enne di Giussano. Ma il ragazzo coinvolto nel sinistro non era il proprietario del motociclo come inizialmente emerso. Il 23enne era a casa sua. In ospedale invece, come poi accertato dai carabinieri della compagnia di Seregno, è finito un 17enne di Carate Brianza. E non sembrerebbe essersi trattato di un furto. Sono in corso le indagini dei militari dell'Arma per accertare i fatti e chiarire come la moto - che risultava priva di assicurazione e senza targa - sia stata affidata al minorenne. 

Al volante del veicolo c'era un uomo di 33 anni di Solaro: guidava sotto effetto di alcol, come ha poi accertato il test dell'etilometro a cui l'hanno sottoposto i carabinieri della compagnia di Seregno intervenuti sul luogo del sinistro. In via Piave sono giunti anche i soccorsi del 118 con un'ambulanza e un'automedica in codice rosso. Lo scontro è stato molto violento e, secondo quanto al momento ricostruito, è avvenuto in fase di manovra mentre il mototciclo stava per svoltare in via Caduti Medesi. Il veicolo invece proveniva dal senso di marcia opposto.

In seguito al sinistro il motociclista era stato trasportato in codice rosso al pronto soccorso dell'ospedale San Gerardo di Monza dove era stato ricoverato in terapia intensiva nel reparto di neurorianimazione in prognosi riservata. Le sue condizioni erano risultate molto gravi. Il 33enne al volante dell'auto era stato sottoposto al test dell'etilometro ed era risultato positivo con un valore di  0,79 g/L (_1^ prova_) e di 0,66 g/L (_2^ prova_). 

Le indagini

"La posizione penale e amministrativa delle persone coinvolte, comprese quelle esercenti la patria potestà/obbligate in solido è in fase di accertamento" spiegano dal comando provinciale dei carabinieri dell'Arma di Monza e Brianza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente in moto contro auto (con conducente ubriaco): 17enne rischia di perdere la gamba
MonzaToday è in caricamento