Insulti e minacce al padre per farsi consegnare 1500 euro: arrestato 23enne

L'intervento dei carabinieri a Cornate d'Adda nell'abitazione dopo una lite

Minacce, insulti e maltrattamenti. Un incubo che andava avanti da tempo, troppo. A mettere la parola fine alla brutta avventura di un uomo di sessant'anni a Cornate d'Adda sono stati i carabinieri della compagnia di Vimercate.

Dopo una segnalazione relativa a una lite in corso in un appartamento tra padre e figlio i militari della stazione di Bellusco sono intervenuti nell'appartamento e hanno fatto scattare le manette per un giovane di 23 anni, di origine maroccchina. Secondo quanto ricostruito il ragazzo da tempo maltrattava il padre con richieste di denaro e tentativi di estorsione: l'ultimo per ottenere 1500 euro. 

L'arresto del 23enne è stato eseguito nell'ambito delle norme previste dal protocollo "codice rosso" a tutela della vittime di violenza domestica e di genere. Il 23enne dovrà rispondere dei reati di maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione continuata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La dea bendata bacia la Brianza: con un Gratta e Vinci porta a casa 20 mila euro

  • Ospedale di Vimercate "al collasso", NurSind: "Di notte solo 2 infermieri per 53 malati"

  • Dramma ad Agrate Brianza, trovato senza vita in un campo un uomo di 34 anni

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Marito e moglie, sposati da oltre 60 anni, muoiono di covid lo stesso giorno a Monza

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento