rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Ornago

"Posso giocare a hockey?", Justin Bieber prima del concerto si concede una partita

E' successo sabato allo stadio del ghiaccio Agorà di Milano

Una partita come tante ma con un ospite d'eccezione. Justin Bieber, sabato sera, poche ore prima del concerto a Monza, dove era atteso domenica sul palco dell'IDays Festival per l'esibizione di chiusura della kermesse musicale, si è concesso una partita a hockey a Milano.

Per conto della pop star canadese a chiamare lo stadio del ghiaccio di Milano - Agorà e a prenotare la pista, chiedendo il massimo riserbo, è stato l'entourage del cantante. Lo staff di Bieber ha prima preso contatti con Trevor Johnson che Bieber aveva avuto occasione di conoscere lo scorso anno durante alcune esibizioni a Manchester e poi la richiesta, tramite il giocatore, è arrivata a Carola Saletta. Così, dopo qualche telefonata, a organizzare una partitella a sorpresa per Bieber è stato Christian Formica, hockeista capitano dei Diavoli Rossoneri di Sesto San Giovanni.

"Come tutti i canadesi Bieber ha l'abitudine a portarsi dietro l'attrezzatura per giocare ovunque va e, se ha la possibilità, cerca sempre di organizzare una partita a hockey con le squadre del posto, come succede a noi italiani con il calcio" spiega Christian Formica. "Alle 5.30 di sabato ho ricevuto la telefonata di Michela Angelone che mi chiedeva di mettere insieme in pochi minuti una squadra e andare allo stadio del Ghiaccio Agorà di Milano a giocare. Solo dopo ho saputo che ci saremmo trovati davanti Justin Bieber" spiega.

Proprio sabato inoltre Christian era in Autodromo, nel Parco di Monza per un evento. "Lì con me c'erano quattro giocatori e un portiere dei Diavoli di Sesto e siamo partiti. I ragazzi, tutti tra i 14 e i 18 anni, poi in campo si sono ritrovati Trevor Johnson e Justin Bieber. 

"E' uscito dallo spogliatoio del Milano RossoBlu ed è venuto verso di noi, presentandosi con ciascuno come se fosse un normale giocatore" ricorda Christian. "Hi, I'm Justin. Nice to meet you" ha detto la popstar canadese ai ragazzi pronti a dare battaglia in campo. 

"E' stato molto carino" - spiega Formica - "Abbiamo giocato per circa 40 minuti e tutto si è svolto in tranquillità e relax, come se fosse una partitella tra amici e poi lui è andato a cambiarsi. Subito dopo il suo staff ci ha portato quindici cartoni di pizze e birre per tutti per ringraziarci". 

Dopo aver giocato, Bieber ha deposto pattini e bastone ed è tornato a impugnare il microfono per prepararsi a cantare per i fan che lo attendevano al Parco di Monza domenica sera. 

"Noi abbiamo continuato a giocare perchè per noi avere il ghiaccio gratis è impossibile e l'abbiamo sfruttato fino alla fine" scherza Christian. E a chi gli ha domandato com'è Justin Bieber sui pattini ha risposto "Se la cavicchia" ma sul risultato della partita ha preferito non pronunciarsi: "E' finita tanto a poco per noi". I ragazzi non hanno mollato un attimo perchè oltre alla possibilità di giocare con il cantante hanno potuto sfidare il campione Trevor Johnson per un'esperienza che certo non dimenticheranno tanto presto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Posso giocare a hockey?", Justin Bieber prima del concerto si concede una partita

MonzaToday è in caricamento