Laboratorio cinese di vestiti sotto sequestro a Missaglia (Brianza)

Blitz della polizia insieme alla direzione del lavoro e alla locale di Missaglia: otto persone di cui quattro senza contratto di lavoro e un clandestino

Il laboratorio

Blitz della polizia di Lecco mercoledì mattina in un laboratorio cinese di Missaglia (Brianza lecchese), "Atelier di Guan S.", di via 25 Aprile. La polizia, coadiuvata dalla polizia locale e dalla direzione del lavoro, ha trovato la titolare cinese, altri otto cinesi e un'italiana. Quattro cinesi non avevano un contratto di lavoro, uno (che non si è capito se fosse impiegato all'interno del laboratorio) è risultato sprovvisto del permesso di soggiorno.

Il clandestino conservava alcuni effetti personali in una delle stanze adibite a "dormitorio", ragion per cui la titolare è stata denunciata per ospitalità a persona straniera priva del permesso di soggiorno. Denunciato anche il clandestino che ora dovrà lasciare l'Italia. Sono risultati regolarmente assunti in tre.

L'attività è stata sospesa perché, appunto, le persone non in regola superavano il 20% dei presenti al momento del blitz. E' stata anche comminata una multa di 1.500 euro. La direzione del lavoro di Lecco sta compiendo ulteriori accertamenti per capire se vi siano state violazioni di altri obblighi di legge.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

Torna su
MonzaToday è in caricamento