Faccia a faccia con il ladro: don Italo sventa il furto in canonica

Il furfante era riuscito intrufolarsi nella casa parrocchiale e rubare una piccola cassaforte, ma il religioso è tornato e lo ha affrontato

Piazza San Vito a Lentate

LENTATE SUL SEVESO – Era entrato nella casa del prete ed era riuscito impossessarsi di una piccola cassaforte. Ma al momento di affacciarsi sull’uscio, il ladro si è trovato faccia a faccia con l’ultima persona che avrebbe desiderato incontrare in quel momento: don Italo Miotto.

Il padrone di casa non ci ha messo molto a mettere in fuga il furfante, anche perché quel 40enne brizzolato, dopo aver farfugliato una scusa ben poco credibile, non desiderava fare altro. Così l’uomo è riuscito a «dribblare» il religioso che ha tentato di fermarlo, ed è riuscito a scomparire nel nulla.

Al sacerdote non è rimasta altra possibilità che ripercorrere a ritroso i passi del ladro. Poco prima il 40enne era riuscito a intrufolarsi nella casa parrocchiale di piazza San Vito. Dopo aver messo a soqquadro l’ufficio parrocchiale era riuscito a impossessarsi di una piccola cassaforte. Ma all’ultimo minuto è arrivato quel «guastafeste» di prete.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento