Incendio a Limbiate, ancora gravissime le condizioni della pensionata intossicata

Gli aggiornamenti sulle condizioni della donna

Foto repertorio

E’ in coma la pensionata di 83 anni che mercoledì pomeriggio è rimasta intossicata a causa di un incendio scoppiato nel suo appartamento, in piazza della Repubblica a Limbiate. I medici hanno l’hanno trasferita dall’ospedale Niguarda di Milano alla Clinica San Carlo di Paderno Dugnano. Solo se riuscirà a superare questa fase critica, la donna potrà riprendersi e salvarsi. I medici per il momento non se la sentono di sbilanciarsi: la prognosi resta riservata.

Nel primo pomeriggio di mercoledì l’anziana era sola in casa. Sembra che l’incendio sia scoppiato a causa di un malfunzionamento del frigoriferio che ha sprigionato all'improvviso una forte fiammata. La cucina è andata completamente a fuoco e ha saturato il piccolo appartamento di un denso fumo nero. La 83enne è riuscita a sfuggire alla morte solo perché si è trascinata in bagno e ha chiuso la porta. Quando i vigili del fuoco hanno sfondato l’ingresso del bagno, l'hanno trovata priva di sensi e riversa sul pavimento. Da quel momento, non ha mai più ripreso conoscenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • Ospedale di Vimercate "al collasso", NurSind: "Di notte solo 2 infermieri per 53 malati"

  • Dramma ad Agrate Brianza, trovato senza vita in un campo un uomo di 34 anni

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento