rotate-mobile
Cronaca Mezzago

Mezzago, centra il pulllman per noia con una fionda: denunciato

Attimi di paura giovedì sera per l'autista di un mezzo della Net tra Mezzago e Cornate d'Adda. Un botto improvviso dalla parte posteriore fa pensare ad un proiettile. Non era così

MEZZAGO - Momenti di paura  ieri sera su un autobus della Nord Est Trasporti.  Un forte botto dal sedile posteriore si è avvertito mentre il pullman si trovava ai confini con Cornate d'Adda con a bordo un solo passeggero. L'autista trova lo spazio per fermarsi qualche centinaio di metri più avanti. Sul vetro c'è un grosso foro. In un primo momento si pensa a un proiettile, ma ci vuole poco per capire che si tratta di un sasso grande poco più di una biglia scagliato chissà da chi. Sul posto arrivano i Carabinieri di Vimercate,  che si mettono al lavoro analizzando i filmati delle telecamere della zona: banche, un ufficio postale e sorveglianza comunale. 

LE INDAGINI - Pochi istanti dopo il passaggio del bus, uno scooter si allontana a forte velocità in direzione opposta: difficile leggere la targa  per intero, ma un grosso adesivo sul casco potrebbe rivelarsi determinante per identificare l'autore del gesto.  Alcuni giovani del paese vengono convocati in caserma  alla fine si arriva a identificare chi ha scagliato la pietra: si tratta di un 17 enne residente a Mezzago. La targa del motorino coincide  con quella parzialmente ripresa dalle telecamere. Nel sottosella dello scooter, una grossa fionda. Curioso che si trattasse di uno studente incensurato; nonostante non avesse mai avuto problemi con la giustizia,  era però noto ai militari per le sue intemperanze. Da oggi si ritrova con una denuncia per attentato alla sicurezza dei trasporti e danneggiamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mezzago, centra il pulllman per noia con una fionda: denunciato

MonzaToday è in caricamento