Cronaca

Spara alla ex moglie, ma colpisce il muro. Paura a Monza

E' accaduto ieri sera a Monza. Una separazione mai accettata e un uomo ha pensato di minacciare la ex con la pistola, prima di rivolgerla contro se stesso. E' stato arrestato

Una lite furibonda, poi lo sparo.  La paura.  Poteva finire molto male ieri sera in una via periferica di Monza. Fortunatamente il colpo ha centrato la parete. Tutto è accaduto verso le 21 di domenica. Il protagonista è un albanese di 40 anni, residente a Usmate Velate. L'uomo, Q.A., si trovava nell'abitazione dei suoceri  per parlare con la moglie, da cui è separato. Una decisione difficile da accettare, anche perché dall'unione erano nati due figli. I toni della discussione sono diventati accesi, forse una parola di troppo e la lite è diventata furibonda. La rabbia acceca la mente, e  per dimostrare che fa sul serio, l'uomo estrae l'arma e fa fuoco contro il muro.

Non c'è stato intento omicida, come rileveranno i Carabinieri: la mira è stata volutamente, e fortunatamente, tenuta bassa. L'uomo rivolge quindi la pistola contro se stesso, minacciando di togliersi la vita per la disperazione.  E' la figlia quindicenne, sopraggiunta in quel momento,  a indurlo a lasciar perdere e a darsi alla fuga. I Carabinieri lo hanno rintracciato a Brugherio, fermandolo. Non ha opposto resistenza all'arresto, mostrando di rendersi conto del gesto compiuto e permettendo di ritrovare l'arma. Per lui è scattato il fermo per porto e detenzione illegale di arma clandestina. I militari lo hanno accompagnato nel carcere di Monza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spara alla ex moglie, ma colpisce il muro. Paura a Monza

MonzaToday è in caricamento