Monossido killer: mercoledì l’autopsia sul corpo del dirigente di Misinto

Mercoledì mattina l'autopsia sul corpo dell'architetto

Una dose così massiccia di monossido di carbonio da risultate letale. E’ stata questa la causa della morte di Antonio Massaro, 54 anni, il dirigente dell’ufficio tecnico di Misinto morto nella sua villetta di via Pascoli a Cesano Maderno la sera dell’ultimo dell’anno.

A confermare la presenza di monossido di carbonio nei locali dell’abitazione sono stati i medici del 118. Anche i medici del Pronto Soccorso dell’Ospedale Niguarda di Milano hanno disposto il ricovero d’urgenza dell’intera famiglia (moglie 52enne e due figli di 18 e 14 anni) dopo aver riscontrato nel loro sangue la presenza di tracce di gas letale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mercoledì mattina sarà eseguita l’autopsia sul corpo della vittima: è possibile che la presenza massiccia di monossido di carbonio abbia acutizzato la presenza di patologie cardiache nel 54enne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ponti tibetani della Lombardia dove portare i bambini

  • Verano Brianza, Sofia uccisa a 25 anni da ubriaco mentre attraversa la strada

  • Cesano Maderno, uomo investito mentre attraversa la strada: è gravissimo

  • Brugherio, incendio nella notte nella pizzeria Lo Stregone: tre famiglie evacuate

  • Coronavirus, un solo nuovo contagio a Monza: sindaco incontra i gestori dei locali

  • Giovani ragazze costrette a prostituirsi in un club privato a Varedo: sette arresti

Torna su
MonzaToday è in caricamento