Monossido killer: mercoledì l’autopsia sul corpo del dirigente di Misinto

Mercoledì mattina l'autopsia sul corpo dell'architetto

Una dose così massiccia di monossido di carbonio da risultate letale. E’ stata questa la causa della morte di Antonio Massaro, 54 anni, il dirigente dell’ufficio tecnico di Misinto morto nella sua villetta di via Pascoli a Cesano Maderno la sera dell’ultimo dell’anno.

A confermare la presenza di monossido di carbonio nei locali dell’abitazione sono stati i medici del 118. Anche i medici del Pronto Soccorso dell’Ospedale Niguarda di Milano hanno disposto il ricovero d’urgenza dell’intera famiglia (moglie 52enne e due figli di 18 e 14 anni) dopo aver riscontrato nel loro sangue la presenza di tracce di gas letale.

Mercoledì mattina sarà eseguita l’autopsia sul corpo della vittima: è possibile che la presenza massiccia di monossido di carbonio abbia acutizzato la presenza di patologie cardiache nel 54enne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • Ospedale di Vimercate "al collasso", NurSind: "Di notte solo 2 infermieri per 53 malati"

  • Dramma ad Agrate Brianza, trovato senza vita in un campo un uomo di 34 anni

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento