Famiglia intossicata da monossido di carbonio, morto un uomo

A perdere la vita la notte di Capodanno è stato Antonio Massaro

Antonio Massaro, 54 anni, è morto la notte di Capodanno a Cesano Maderno a causa di un'intossicazione da monossido di carbonio.

La tragedia si è consumata all'interno di un appartamento in via Pascoli a causa del malfunzionamento di una caldaia a gas. Mentre l'uomo, le cui condizioni sono apparse fin da subito gravissime, è morto durante il trasporto in ospedale, risultano gravi la moglie, 52 anni, e ai due figli della coppia, un 18enne un 14enne.

I tre sono stati ricoverati all'ospedale Niguarda di Milano. Sul posto sono arrivati i carabinieri di Desio e i vigili del fuoco.

Accertamenti in corso da parte dei tecnici dell'ASL di Monza per capire se tutte le misure di sicurezza sono state rispettate. Solo un giorno prima a Limbiate, in via D'Azeglio il 118, i mezzi di soccorso dei vigili del fuoco e dei carabinieri erano intervenuti la mattina del 31 dicembre per soccorrere una intera famiglia intossicata dal monossido di carbonio: in questo caso la tragedia era stata evitata grazie al padre che si è accorto di quanto stava accadendo e ha aperto le finestre, dando l'allarme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento