Cronaca Via Martiri della Democrazia

Cadavere trovato in un capannone del Comune: morto da tempo, forse da mesi

Macabro ritrovamento a Pessano con Bornago nel pomeriggio di lunedì 27 gennaio. Sul caso stanno indagando i carabinieri di Cassano d'Adda, anche se l'ipotesi al momento è quella di un gesto estremo

Repertorio

Tragico ritrovamento nel pomeriggio di lunedì 27 gennaio, verso le 14, in un capannone dismesso di Pessano con Bornago, estrema periferia nord est di Milano, dove è stato rinvenuto il cadavere di uomo in stato avanzato di decomposizione. 

Il corpo senza vita dell'uomo è stato trovato da alcuni dipendenti pubblici e alcuni geometri che erano entrati nella struttura di proprietà del Comune, in via Martiri della Democrazia, per effettuare alcune misurazioni. Non appena è stato dato l'allarme al 112 sul posto sono accorsi un'automedica del 118 e i carabinieri di Cassano d'Adda. I soccorritori, tuttavia, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

Indagini in corso

L'uomo, che sarebbe morto da tempo, probabilmente da mesi, non è ancora stato identificato. Lo stato di decomposizione rende difficile capire persino quanti anni avesse. Sul corpo è stata disposta l'autopsia, che oltre a stabilire il momento del decesso ne chiarirà le cause. Al momento però i militari ritengono che si tratti di un gesto volontario.

Il ritrovamento di alcuni oggetti personali e coperte a fianco al cadavere fanno inoltre pensare che la vittima fosse una persona indigente che si era accampata all'interno del capannone, dove normalmente non entra nessuno: si tratta di un edificio in stato di semi abbandonato. A svolgere le indagini che faranno luce sulla triste vicenda i carabinieri di Cassano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere trovato in un capannone del Comune: morto da tempo, forse da mesi

MonzaToday è in caricamento