menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fuochi artificiali per festeggiare il capodanno: sette multe

I carabinieri hanno sentito gli scoppi e rintracciato il luogo d'origine

In barba a ogni norma anti Covid - e contro il buonsenso - si erano messi a festeggiare un compleanno sparando fuochi d'artificio. Impossibile non sentirli. Così i carabinieri hanno raggiunto il luogo della "festa" - all'aperto - e hanno multato tutti.

E' successo a Trezzo d'Adda, nel Milanese, nella serata di lunedì 2 gennaio. Protagoniste sette persone tra i 22 e i 54 anni. Uno di loro era il festeggiato. I militari, transitando nella frazione Concesa, hanno percepito chiaramente gli scoppi, così hanno "rintracciato" il luogo d'origine, all'esterno del cimitero, e hanno trovato i sette mentre facevano esplodere i fuochi.

A tutti è stata comminata la multa per la trasgressione al divieto di assembramento e agli spostamenti non consentiti, secondo le norme anti Covid in vigore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia sarà zona arancione da lunedì

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento