Cronaca

Fuochi artificiali per festeggiare il capodanno: sette multe

I carabinieri hanno sentito gli scoppi e rintracciato il luogo d'origine

In barba a ogni norma anti Covid - e contro il buonsenso - si erano messi a festeggiare un compleanno sparando fuochi d'artificio. Impossibile non sentirli. Così i carabinieri hanno raggiunto il luogo della "festa" - all'aperto - e hanno multato tutti.

E' successo a Trezzo d'Adda, nel Milanese, nella serata di lunedì 2 gennaio. Protagoniste sette persone tra i 22 e i 54 anni. Uno di loro era il festeggiato. I militari, transitando nella frazione Concesa, hanno percepito chiaramente gli scoppi, così hanno "rintracciato" il luogo d'origine, all'esterno del cimitero, e hanno trovato i sette mentre facevano esplodere i fuochi.

A tutti è stata comminata la multa per la trasgressione al divieto di assembramento e agli spostamenti non consentiti, secondo le norme anti Covid in vigore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuochi artificiali per festeggiare il capodanno: sette multe

MonzaToday è in caricamento