Non paga il pedaggio in autostrada per 79 volte: artigiano brianzolo assolto

Per il giudice non esiste alcuna prova che documenti con certezza che al volante del furgone ci fosse proprio l'artigiano brianzolo

Per 79 volte non ha pagato il pedaggio in autostrada ed è stato assolto dal tribunale di Verbania.

Per il giudice che si è occupato del caso di un artigiano della provincia di Monza e Brianza, non può eserci certezza che alla guida del furgone, che per quasi ottanta volte ha oltrepassato la barriera del casello senza pagare il pedaggio, ci fosse proprio il brianzolo.

L'uomo è stato assolto dall'accusa di insolvenza fraudolenta che lo ha visto imputato nella controversia che ha coinvolto come parte civile anche la Società Autostrade che presentato tutta la documentazione relativa ai passaggi non pagati al casello Lago Maggiore della A26 per un ammontare di 1.461 euro, tra dicembre del 2014 e la prima metà del 2015.

Tutte e 79 le volte le telecamere della barriera autostradale hanno ripreso il passaggio del mezzo di proprietà dell'artigiano brianzolo ma durante il processo non è stato possibile documentare se al volante del furgone ci fosse o meno l'artigiano che alla fine è stato assolto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento