menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giussano, picchia la moglie davanti ai bambini: arrestato un uomo

Quando i militari, chiamati da alcuni vicini, sono arrivati nell'appartamento il compagno stava ancora prendendo a botte la povera donna

Ha picchiato la moglie davanti ai due bambini. Un film che andava in onda identico da anni. Ieri, un finale a sorpresa: dopo le botte e le grida di dolore sono arrivati i carabinieri di Seregno, che hanno portato via il violento marito. L’uomo, 39 anni, già noto alle forze dell’ordine, è finito in carcere per maltrattamenti in famiglia e resistenza e violenza pubblico ufficiale. Sono arrivati così i titoli di coda su una storia familiare davvero triste.

Quando i militari, chiamati da alcuni vicini, sono arrivati nell’appartamento in una anonima palazzina alla periferia di Giussano, il compagno stava ancora prendendo a botte la povera donna: una albanese di 36 anni. Nemmeno quando i carabinieri sono entrati in casa, l’uomo si è calmato. Anzi, ha continuato a picchiare la moglie e se l’è presa pure con i militari. Sono state necessarie due pattuglie: quattro carabinieri che lo hanno convinto a mettere la testa a posto.

I vicini hanno raccontato che – quasi ogni sera – l’uomo picchiava la moglie. In particolare in estate, le urla a causa delle finestre aperte echeggiavano nel pianerottolo del condominio. La moglie cercava di stare zitta per non turbare ancora di più i bambini. Ma il dolore era tale che spesso non ci riusciva. Ogni volta, i piccoli assistevano alla scena, atterriti dal dolore e con gli occhi lucidi. E’ probabile che a rendere l’uomo ancora più violento fosse la disoccupazione e l’alcol. Ora si trova nel carcere di Monza. Gli è stato inoltre proibito di avvicinarsi alla casa dove la donna continuerà a vivere con i bambini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento