menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchia moglie davanti ai bambini e si barrica in casa con pistola: "Prendete le mitragliette"

L'uomo ha impugnato una riproduzione fedele di un'arma priva di tappo rosso e l'ha mostrata ai militari, asserragliandosi nell'abitazione. Quattro anni fa un'analoga aggressione nei confronti della compagna che sabato è finita in ospedale con venti giorni di prognosi. Arrestato un 46enne a Verano Brianza

Un litigio per futili motivi, la tensione che sale a tal punto da trasformare le parole in botte. E lo scatto violento d'ira davanti ai bambini, in casa, in un sabato pomeriggio. Poi il suono delle sirene e le pattuglie dei carabinieri - insieme a un negoziatore dell'Arma - che circondano l'abitazione dove, all'interno, l'uomo si era barricato mostrando ai militari una pistola poi rivelatasi giocattolo.

Attimi di tensione lunedì mattina a Verano Brianza dove i militari della stazione locale e della compagnia di Seregno sono intervenuti in una zona residenziale del comune brianzolo in seguito alla richiesta di aiuto per maltrattamenti.

"Adesso andate a prendere le mitragliette"

Quando i carabinieri sono giunti sul posto però la situazione è apparsa delicata con l'uomo - un 46enne di origine siciliane con precedenti - che si è asserragliato in casa, mostrando ai militari un'arma e gridando: "Adesso andate a prendere le mitragliette". Poco dopo però il 46enne ha desistito e all'interno dell'abitazione i carabinieri hanno trovato la donna, che era stata picchiata dal marito davanti ai due bambini della coppia, e i figli. In casa è stata rinvenuta anche la pistola giocattolo che il 46enne aveva mostrato: si tratta di un'arma “replica” priva del tappo rosso e del tutto simile a una vera.

FOTO - L'arma usata per le minacce

PISTOLA-16

A Verano Brianza sabato pomeriggio è intervenuto anche il negoziatore del comando provinciale dell'Arma di Monza Brianza che non è però passato all'azione perchè pochi minuti dopo i militari sono riusciti a entrare nell'abitazione. In preda a uno scatto d'ira l'uomo ha aggredito anche un carabiniere.

L'ira e le botte come quattro anni fa

A causa delle botte la donna è stata soccorsa e trasferita in ambulanza all'ospedale di Desio dove è stata medicata con una prognosi di venti giorni. Per il marito invece sono scattate le manette e in seguito al rito direttissimo svoltosi in videoconferenza presso la caserma di Seregno è stato disposto il divieto di avvicinamento alla persona offesa.

Nel passato dell'uomo risulta un precedente per una analoga aggressione sempre ai danni della moglie che risale al 2016. Anche quattro anni fa nell'abitazione della coppia erano intervenuti i carabinieri e per il 46enne era scattata una denuncia. Poi più nessuna richiesta di aiuto fino all'altro giorno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    "Tesoro ritorna!" Una dichiarazione d'amore appesa sul palo della luce

  • Scuola

    Come sarà la maturità 2021? Tutte le risposte

  • social

    Festa del Gatto, dove adottare un felino a Monza

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento