"La passeggiata nel Parco di Monza", una pizza per gustarne profumi e sapori

La nuova creazione dello chef Ivan Gorlani omaggia il parco, i suoi fiori e le sue erbe per un'esperienza tecno-emozionale in tre dimensioni

La creazione dello chef Ivan Gorlani

I colori del Parco, i suoi inconfondibili profumi e la suggestione dei suoi rumori con il cinguettio degli uccellini e il fruscio delle foglie sul terreno. Tutto in una pizza.

"La Passeggiata nel Parco di Monza", è questo il nome della nuova creazione culinaria dello chef Ivan Gorlani, titolare di Era Pizza in corso Magenta, che ha voluto dare vita a una pizza tridimensionale dove il gusto si combina con l'olfatto ricreando i profumi del parco e con l'udito, grazie ai rumori e ai suoni della Natura.

La specialità, che non è nel menu del ristorante ma rappresenta un fuori-carta da richiedere in esclusiva su prenotazione (a un costo di circa quaranta euro), è nata otto mesi fa grazie a un'idea dello chef bresciano Ivan Gorlani che da sempre cerca di creare in cucina piatti, dolci, pizze e pietanze che raccontino il territorio. 

La pizza, a un primo sguardo, appare come una tavolozza di colori con una distesa di erbe del parco, raccolte e selezionate personalmente dallo chef ogni giorno, dove a predominare è il verde che richiama alla mente le immense distese dei prati del Parco. Sopra un impasto morbido, ottenuto con del pane aromatizzato con aglio orsino e tarassaco, trovano spazio ortiche croccanti, boccioli di aglio orisino in agrodolce, il centocchio che richiama il sapore della fava e del pisello insieme ai fiori di trifoglio che ricordano molto il carciofo combinando sapori noti a punte di gusto meno convenzionali. Tra le erbe, che per mantenere le loro originarie sfumature, le vitamine i loro colori unici sono trattate scrupolosamente con processi di shock termico, trovano spazio anche i fiori con le note rosa della falsa ortica, il bianco e il giallo delle margherite e le nuances viola della salvia selvatica. 

Uno splendido quadro di colori servito su una teca da portata di vetro che racchiude una raccolta di erbe, foglie e fiori del Parco. Ad arricchire questa esperienza sensoriale unica, ci sono poi le note olfattive e uditive. Quando la pizza arriva al tavolo, una cassa collocata sotto la teca riproduce i suoni e i rumori del parco con un sottofondo musicale elaborato dopo aver registrato più di cinquanta rumori del Parco dal cinguettio degli uccellini al fruscio delle foglie sul terreno. Per far respirare i profumi del parco, quasi come se si stesse passeggiando nel verde, lo chef ha creato un distillato da vaporizzare sulla pizza che racchiude cinque erbe raccolte in otto mesi personalmente da Ivan Gorlani. A rendere unica e davvero monzese questa "passeggiata" culinaria nel Parco ci sono l'abete rosso, l'aglio orsino, il tarassaco, la viola, il centocchio e l'alliaria. Insieme alle gocce preziose di maionese di erbe ottenuta con acido di champagne.

"Vaporizzando i profumi sembra davvero di passeggiare nel Parco" ha spiegato Ivan Gorlani, chef famoso per aver ricreato il "Gelato di Stendhal" che da qualche tempo è approdato in città con la sua pizza gourmet e l'innovativa pizza viola con impasto ai gelsi per omaggiare la città di Monza e la Brianza. 

"Al primo morso quello che colpisce è l'aspetto emozionale perchè abbiamo ri-creato l'ecosistema del parco e non si tratta soltanto di una pizza estetica ma di un mix di consistenze, particolarità, croccantezza e sapore che sono una vera esplosione di gusto" ha spiegato lo chef. Gorlani per creare questa pizza ha seguito un corso di accademia dedicato alle erbe spontanee e coltivate a Milano e ogni mattina impiega circa quattro ore per raccogliere personalmente tutti gli ingredienti che gli occorrono per "far gustare" il parco. 

Ancora una volta Gorlani testimonia una forte volontà di far coesistere nelle sue creazioni gusto, ingredienti e storicità del territorio. "Ho voluto fare prima un percorso per conoscere il parco e imparare che cosa raccogliere e per raccontare questo gioiello di Monza: ci sono cose che calpestiamo e non sappiamo nemmeno di cosa si tratta. Spero di poter invitare ad assaggiare questa speciale pizza che racconta la città anche la giunta di Monza e di poter far scoprire questo progetto di valorizzzazione del parco anche ai monzesi che spero apprezzeranno".

"Il Parco è un luogo splendido e ora si può anche mangiare" ha concluso Gorlani. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento