Porta il pollo farcito all'hashish al figlio in carcere: arrestato

È successo sabato 20 ottobre, nei guai un 58enne di Cesano Maderno

Ha ceduto alla richiesta di suo figlio, che chiedeva di ottenere una dose di droga in carcere. E ha nascosto 107 grammi di hashish in due polli allo spiedo. L’espediente però non ha funzionato. I poliziotti penitenziari hanno voluto ispezionare perfino i due piatti: e tra le carni arrostite, sono spuntate le dosi di stupefacenti. Un uomo di 58 anni, di Cesano Maderno, è stato arrestato per detenzione e spaccio di stupefacenti e detenzione abusiva di armi da fuoco.

Sabato mattina il 58enne, che lavora in un’impresa edile di Bollate, alle spalle numerosi precedenti per furto e altri reati contro il patrimonio, si è presentato al parlatorio del carcere di Bergamo per andare a trovare il figlio. In mano aveva alcuni sacchetti. Dentro, c’erano due polli destinati al figlio. Ma tre le carni, gli agenti hanno scoperto, avvolti in uno strato di cellophane, 107 grammi di hashish, divisi in sei panetti.

I carabinieri di Desio hanno perquisito la sua abitazione di Cesano Maderno. In un cassetto, è spuntata una pistola a salve, alcune cartucce di tipo militare, e una bomba a mano.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento