Gp, sciame di calabroni “assalta” l’Autodromo: 51 persone punte

Straordinari per i volontari della Croce rossa che domenica hanno presidiato l'autodromo durante il Gran Premio d'Italia. In tutto trenta gli interventi più importanti messi a segno. I più seri per le punture di insetti

La folla in Autodromo - Foto pagina Fb ufficiale

Una vera e propria emergenza. Una sorta di “assalto” all’Autodromo, mentre le monoposto sfrecciavano in pista. 

Domenica, durante il Gran Premio d’Italia, cinquantuno persone sono state punte da uno sciame di calabroni. Tutti sono stati soccorsi dai volontari della Croce rossa, che hanno portato a termine trenta interventi importanti, oltre ad un serie di interventi minori. 

I soccorsi più rilevanti, fanno sapere dall’associazione, hanno riguardato come ogni anno le punture di insetti. 

I volontari del campo in tutto erano trenta, che si sono alternati coprendo ciascuno 72 ore di servizio. L’assistenza sanitaria è stata garantita da due lifepack in grado di effettuare elettrocardiogrammi sul posto, oltre a quattro defibrillatori e sei posti letto presenti all’interno del posto medico avanzato dotato di tutto il necessario per la rianimazione. 

Ph: il campo base della Croce rossa all'Autodromo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

croce rossa gran premio-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento