menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ragazzini accerchiati e picchiati da baby gang, fratello e sorella in ospedale a Rimini

La violenta aggressione è avvenuta nel weekend nel centro storico del capoluogo romagnolo. Denunciati i responsabili

Sono stati accerchiati, picchiati e rapinati dal branco mentre camminavano di notte nel centro storico di Rimini. Brutta avventura nella nottata tra sabato e domenica per due ragazzini di Monza, fratello e sorella di 17 e 14 anni, che sono stati medicati in ospedale con una prognosi di dieci giorni per guarire le ferite riportate come racconta RiminiToday.

Verso le due della notte tra sabato e domenica, i ragazzini  sono stati accerchiati dal "branco" mentre camminavano per strada: senza dire nemmeno una parola la gang ha iniziato a colpire i minorenni che, spaventati, non hanno potuto far altro che urlare nel tentativo di attirare l'attenzione di qualcuno. Sono stati i residenti del centro storico di Rimini che, allarmati dagli schiamazzi, hanno chiamato le forze dell'ordine ma, all'arrivo delle Volanti della polizia di Stato, gli agenti hanno torvato solo i due fratelli in lacrime e pieni di lividi. Nonostante lo choc, i due sono stati in grado di fornire una descrizione degli aggressori che prima di scappare via erano anche riusciti a strappare una catenina d'oro dal collo del 17enne.

Il pesonale della Questura in poco tempo è riuscito a individuare cinque componenti della baby gang: tutti giovani, fra i 13 e i 17 anni, in parte magrebini e in parte italiani residenti a Rimini. Il gruppo, una volta identificato, è stato denunciato a piede libero mentre sono stati avvisati i genitori che sono dovuti andare negli uffici di corso d'Augusto a recuperare i figli. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Nasce la "Compostela di Lombardia": i cammini da fare in Brianza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento