rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Rapine e arresti / San Donato / Via Michelangelo Buonarroti

Il rapinatore arrestato mentre scappa col casco in testa dopo il colpo

E' successo a Monza. A fermare e arrestare il rapinatore seriale sono stati gli agenti della questura. Era appena stato scarcerato

Passo spedito, casco in testa, guanti e coltello in pugno. E' entrato così dentro una farmacia di via Buonarroti il rapinatore che mercoledì pomeriggio ha messo a segno un colpo e che pochi istanti dopo, mentre stava scappando con i soldi, è stato arrestato dalla polizia.

Le telecamere di sicurezza puntate all'interno dell'esercizio lo hanno ripreso in azione, mentre si dirige verso il bancone e chiede di mettere le mani sull'incasso: da una parte tiene il coltello, dall'altra prova a portare via più banconote possibili e qualcuna, nella fretta, gli scivola a terra. Poi si allontana mentre nella farmacia i clienti sono pietrificati. E l'occhio elettronico immortala anche l'epilogo della scena, con l'inseguimento e l'arresto avvenuti a pochi metri dalla farmacia, in strada.

La rapina e l'arresto "lampo"

Proprio quando credeva di aver portato a termine il colpo, mentre correva lungo il tratto a ridosso della ciclabile del Villoresi, si è imbattuto nella polizia. Gli agenti della Squadra Mobile, impegnati in un servizio di controllo in zona, dopo aver ricevuto la segnalazione dell'evento, si sono precipitati sul posto, arrivando pochi istanti dopo, mentre il rapinatore stava scappando via, con la calzamaglia di nylon a travisargli il viso e il casco in testa. 

rapinatore scappa-2

I poliziotti hanno bloccato l'uomo e lo hanno fermato nonostante questo abbia cercato di aggredirli con un punteruolo: addosso aveva quasi 500 euro in contanti, il bottino rubato poco prima dalle casse della farmacia. In zona è stato trovato anche un motorino con targa posticcia parcheggiato nei dintorni forse proprio per essere utilizzato durante la fuga, per allontanarsi dalla zona. L'uomo, un 50enne italiano, pluripregiudicato è stato arrestato. Era stato scarcerato meno di un anno fa dopo una condanna definitiva a 11 anni di reclusione, per una lunga serie di rapine commesse a mano armata con pistola o coltello, ai danni di banche della provincia.

VIDEO | La fuga e l'arresto

"Un plauso ai poliziotti"

"Ancora una volta il territorio ha parlato e i dispositivi di prevenzione e di sicurezza operanti hanno saputo dare una risposta immediata e tempestiva ai cittadini  e alla  comunità. Un grazie di cuore ed un plauso ai poliziotti che hanno operato, interrompendo sul nascere una pericolosa serialità di colpi ai danni delle farmacie, ripristinando la legalità ed il senso di sicurezza a favore delle comunità verso le quali, quotidianamente, le donne e gli uomini delle forze di polizia svolgono il proprio servizio, ottenendo la legittimazione al loro operato grazie alla fiducia che le persone ripongono verso di noi" ha detto il questore di Monza e della Brianza, Marco Odorisio, commentando l'operazione che ha condotto in pochi istanti all'arresto di un rapinatore seriale e recidivo. 

Rapinatore seriale?

Dopo l'arresto ora le indagini proseguono perchè gli investigatori non escludono che il 50enne possa essere l'autore di altre analoghe rapine avvenute a Monza e in provincia nell'ultimo mese tra farmacie e supermercati. Un modus operandi che potrebbe anche essere una "firma" e collegarlo così ad altri colpi: il volto travisato, armato di coltello e la fuga con un ciclomotore. Ora l'uomo è tornato in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il rapinatore arrestato mentre scappa col casco in testa dopo il colpo

MonzaToday è in caricamento