rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Rapinarono un 15enne su un treno: per la baby gang obbligo di permanenza in casa

Il Tribunale dei Minori di Milano ha disposto per tre giovani residenti in Brianza che si sono resi responsabili dell'episodio criminale la misura restrittiva dell'obbligo di permanenza in casa

Una ragazzata che dovranno pagare a caro prezzo.

Hanno rapinato di un tablet mesi fa, a febbraio un ragazzino 15enne, loro coetaneo, su un treno e ora il giudice ha disposto per loro la misura cautelare dell'obbligo di permanenza in casa.

L'episodio risale allo scorso 3 febbraio ed è stato commesso su un treno della linea Lecco-Monza nella Brianza Lecchese, all'altezza di Costa Masnaga.

Una baby gang composta da un 17enne di origine marocchina e da due italiani di 15 e 16 anni, tutti residenti in Brianza, ha architettato il furto e lo a messo a segno a bordo di un convoglio pieno di studenti che stavano rincasando dopo le lezioni.

A emettere il provvedimento restrittivo che obbliga i tre, già individuati dopo una breve indagine all'indomani dell'episodio, a restare confinati in casa è stato il Gip del Tribunale per i minorenni di Milano. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinarono un 15enne su un treno: per la baby gang obbligo di permanenza in casa

MonzaToday è in caricamento