Cronaca

Furti e spaccate, operazione "Under the Bridge". Salvini: "28 rom arrestati" a Monza

Durante un intervento su Rai3 alla trasmissione Agorà il ministro dell'Interno ha anticipato i risultati dell'operazione condotta dai carabinieri della compagnia di Monza

Ventinove ordinanze di custodia cautelare e almeno quaranta colpi, tra furti e spaccate commessi nel 2016.

Questi i numeri dell'operazione "Under the bridge" condotta dai carabinieri della compagnia di Monza che ha portato a sgominare una banda di ladri e ricettatori di auto di lusso composta da 29 soggetti, 28 cittadini romeni e un ceco.

Giovedì mattina, uno dei presunti malviventi è stato arrestato su esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Monza, a Milano, altre sei persone invece risultano già detenute nelle carceri di Pavia, Cremona, Vigevano e Saluzzo mentre gli altri ventidue indagati sono al momento ricercati: alcuni di loro sarebbero stati individuati in Romania e per prenderli è stato richiesto il mandato di cattura europeo.

Tutti sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti aggravati ai danni di concessionarie e rivenditori di autoveicoli, ditte e negozi di telefonia, nonché di ricettazione della refurtiva. Come ricostruito dalle indagini, condotte dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Monza, il gruppo criminale era legato dal vincolo familiare e dalla provenienza etnica e aveva basi operative a Milano e a Monza da dove la banda poi partiva per mettere a segno furti in gran parte del Nord Italia.

Guarda il video di una spaccata

In una occasione i ladri erano riusciti anche a rubare da un concessionario tre Suv di ingente valore, dopo aver infranto il vetro utilizzando un ariete.

Ad anticipare i risultati dell’operazione dei carabinieri brianzoli, in mattinata, attraverso una diretta televisiva su Rai3, durante la trasmissione Agorà, è stato il ministro dell’Interno Matteo Salvini che ha annunciato, dopo gli arresti di Lamezia Terme, le 28 misure di custodia cautelare per "28 rom", intervenendo nuovamente sulla necessità di un censimento dei campi nomadi. 

Le parole di Salvini

"Nei campi nomadi deve valere la legge. So bene che la questione dei campi riguarda solo un quarto dei rom che vivono in Italia. Fossero tutti musicisti, farmacisti o maestri non avrei nulla da obiettare. Ieri a Lamezia Terme sono stati arrestati 35, oggi ne sono stati arrestati 28 a Monza e in Brianza. Viva i rom musicisti e farmacisti, purtroppo ce ne sono altri che sono delinquenti e educano i figli a rapinare e rubare" ha detto il ministro Salvini, come riportato da Adnkronos.

Seguiranno aggiornamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti e spaccate, operazione "Under the Bridge". Salvini: "28 rom arrestati" a Monza

MonzaToday è in caricamento