rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Ancora sassi contro i treni e paura, a Sesto secondo raid vandalico in due giorni

Dopo il lancio di sassi contro un convoglio diretto a Brescia sabato, domenica a Sesto San Giovanni è stato preso di mira un treno merci

Ancora un raid vandalico contro un treno: vetri in frantumi, tanta paura e danni.

E' successo sui binari tra Milano e Sesto San Giovanni, teatro - ancora una volta - di un "agguato" contro un treno in transito. Dopo il lancio di sassi dalla massicciata avvenuto sabato, all'altezza della stazione di Milano Greco Pirelli, che ha colpito un convoglio diretto a Brescia che ha dovuto cancellare la corsa, domenica mattina a finire nel mirino dei vandali è stato un treno merci della Deutsche Bahn Italia.

All'altezza di Sesto, infatti, il convoglio - in corsa - è stato centrato da alcune pietre che hanno sfondato i vetri della motrice. I macchinisti, che hanno denunciato l'accaduto alla Polfer, sarebbero riusciti a fotografare un uomo che si trovava proprio in quel momento nei pressi dei binari e hanno già consegnato le immagini agli agenti.

Sabato all'alba il treno 10901 - fermo in attesa della partenza per Brescia - era stato preso a sassate e, a causa dei danni, era stato costretto a restare fermo cancellando la propria corsa. Poche ore dopo a Carimate poi si era verificata una aggressione a bordo di un convoglio che ha visto vittima la capotreno, presa a schiaffi da un viaggiatore a cui aveva chiesto il biglietto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora sassi contro i treni e paura, a Sesto secondo raid vandalico in due giorni

MonzaToday è in caricamento