menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero Ryanair il 25 luglio: voli a rischio

Esplode la protesta dei sindacati. Malpensa e Orio al Serio, base Ryanair, a rischio paralisi

Esplode la rabbia dei lavoratori Ryanair. Filt Cgil e Uiltrasporti hanno infatti proclamato lo sciopero di piloti e personale navigante della compagnia low cost irlandese che andrà in scena il prossimo mercoledì 25 luglio e durerà 24 ore. 

L'agitazione - spiegano le sigle - mette nel mirino "l’approccio della compagnia irlandese verso i propri lavoratori". Una compagnia che - parole dei sindacati - "nonostante le sentenze della magistratura ed a dispetto dei più elementari diritti costituzionali, continua a preferire unilateralmente interlocutori minoritari", indebolendo "il potere negoziale dei lavoratori" e impedendo l'avvio di un tavolo che consenta a piloti e assistenti di avere "un contratto collettivo di lavoro" che garantisca "al personale dignità professionale e salariale, tutele sociali, previdenziali e sindacali". 

“Invitiamo i Ministri Di Maio e Toninelli a far sì che il Governo intervenga urgentemente - l'appello di Cgil e Uil - affinché le imprese straniere che operano in Italia rispettino le leggi del nostro Paese e non eludano né le sentenze della magistratura, né i diritti dei lavoratori garantiti dalla Costituzione. La nostra battaglia di civiltà, legalità e dignità per i lavoratori e le lavoratrici di Ryanair - hanno concluso i sindacati - non si fermerà fino a che la proprietà della compagnia non comprenderà che l’approccio sinora tenuto dal management è contrario agli interessi degli azionisti, dei dipendenti e dei passeggeri”.

Lo sciopero, inevitabilmente, rischia di mandare nel caos Malpensa e ancora di più Orio al Serio, scalo che "vive" di Ryanair e vero e proprio punto di riferimento per la compagnia irlandese, che dal canto suo ha fatto sapere che "le condizioni di lavoro dei dipendenti sono già tra le migliori del settore". 

I guai per Ryanair, però, non sono finiti qui. Perché sempre il 25 luglio a scioperare saranno anche i dipendenti con base in Belgio, Portogallo e Spagna - a rischio i voli diretti a Milano -, che prolungheranno l'agitazione anche per la giornata di giovedì 26. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento