menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Guardia di Finanza sequestra 25 appartamenti: beni anche a Monza

Sigilli per immobili, autovetture. società e disponibilità finanziarie

Venticinque case, sedici autovetture, denaro e due società sequestrate. Questi i numeri del maxi sequestro preventivo effettuato dalla Guardia di Finanza di Crema nei confronti di un artigiano. Tra gli appartamenti per i quali sono scattati i sigilli ci sono anche proprietà situate a Monza e Brianza e nelle province di Brescia, Cremona e Bergamo.

Il patrimonio confiscato fa parte dei beni già oggetto di sequestro preventivo eseguito a febbraio 2017 nell’ambito dell’operazione che aveva portato le Fiamme Gialle di Crema ad eseguire un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti dell'uomo, della figlia e della segretaria. Infatti, l’artigiano, secondo quanto reso noto dalle Fiamme Gialle, è ritenuto l’organizzatore di un’associazione a delinquere finalizzata all’estorsione, all’evasione fiscale e all’attribuzione fittizia della titolarità di beni con la quale avrebbe estorto fin dal 2004 indebiti pagamenti ai propri clienti, nonostante i compensi dovuti fossero già stati saldati “in nero”.

La Guardia di Finanza ha attuato il sequestro preventivo in funzione delle norme contenute nel D.Lgs. 159/2011, c.d. Codice Antimafia. Alla base del provvedimento vi è l’accertata pericolosità sociale (ricavata dai precedenti penali e di polizia del soggetto) e la sproporzione del patrimonio, direttamente o indirettamente riconducile al soggetto controllato, rispetto a quanto dallo stesso dichiarato al Fisco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come eliminare la puzza di fumo dalla tua casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento