Il sindaco "salva" Bubu: ora l'orsacchiotto di peluche aspetta i suoi proprietari

Una storia carica di tenerezza quella raccontata da Alberto Rossi, sindaco di Seregno. Dopo aver trovato sulle scale del parcheggio un orsacchiotto abbandonato, lo ha consegnato a un addetto di Gelsia per recuperarlo e riportarlo all'antico splendore

Niente paura: little Bubu è sano e salvo, pulito, disinfettato e vestito con la maglietta di Gelsia. Adesso aspetta solo i suoi legittimi proprietari: li attende a braccia aperte nell'ufficio del sindaco.

In queste giornate intense, con notizie che sembrano soprattutto bollettini di guerra, dalla Brianza arriva una storia carica di dolcezza.
A raccontarla sul suo profilo Facebook è Alberto Rossi, sindaco di Seregno, che ieri sera ha postato la foto di un orsacchiotto che alcune settimane fa aveva trovato sulle scale del parcheggio di piazza Risorgimento.
Un bell’orsacchiotto di peluche, molto probabilmente perso da qualche bambino, e che il sindaco ha prontamente raccolto. Vederlo lì, abbandonato, sporco e malconcio gli faceva tenerezza: chissà quanti abbracci, baci e giochi deve aver vissuto quel simpatico orsacchiotto.

Il sindaco l’ha recuperato e messo in un sacchetto che aveva nello zaino. Il giorno dopo lo ha consegnato a un addetto di Gelsia Ambiente. “Sarebbe da buttare – spiega Rossi nel lungo post sui social -. Ma magari riuscite a fare qualcosa. Alla fine non raccogliete solo i rifiuti, ma con la filiera della differenziata recuperate la parte utilizzabile delle cose: magari è dura, ma forse riuscite a recuperare anche questo orsetto”.

E così è stato: Bubu si è rifatto il trucco; è stato pulito, disinfettato, e adesso anche vestito con una maglietta di Gelsia. Pronto a ricevere gli abbracci e i baci di quel bambino che, involontariamente, lo ha lasciato cadere. Adesso l’orsacchiotto è nell’ufficio del primo cittadino. “Guarda fuori – conclude Rossi -. Con lo sguardo di chi non ha tanta voglia di rimanere nell’ufficio di un sindaco. Penso che non veda l’ora che chi lo ha perduto venga a riprenderselo. Magari è impossibile, ma se qualche mamma o papà lo riconosce, mi contatti”.

Speriamo che Bubu possa stanotte dormire nel suo lettino, accanto al suo amato proprietario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento