menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine repertorio

Immagine repertorio

Basta ai blackout causati dai topi: ecco il piano per rifare la rete elettrica di Seregno

Il piano punta a risolvere le interruzioni di energia elettrica causate da topi e cantieri

Mercoledì 9 gennaio l'ennesimo blackout a Seregno: per oltre una decina di minuti — intorno alle 18 — sono rimasti al buio i quartieri Lazzaretto, Santa Valeria e una parte del centro città. Le cause? I topi e i cantieri della Metrotranvia secondo RetiPiù, società che gestisce la distribuzione dell'energia elettrica. 

Ma la i blackout hanno i giorni contati: la società ha presentato il piano degli interventi straordinari per il rinnovo e la stabilizzazione della rete. "Il piano di intervento straordinario — ha dichiarato Carlo Mario Novara, Presidente di Retipiù — poggia su tre pilastri: prevenzione, eliminazione dei problemi riscontrati, aumento dell’affidabilità della rete". 

"Il Piano prevede l’utilizzo di sistemi avanzati di diagnostica predittiva per reti elettriche — ha spiegato Novara — un sistema innovativo ad alta tecnologia, che sfrutta appieno il concetto di manutenzione predittiva che sta diffondendosi tra i migliori operatori europei. Prevediamo inoltre la sostituzione delle componenti difettose delle cabine che hanno presentato inefficienze e anche un intervento straordinario di derattizzazione. Mi preme comunque sottolineare — ha concluso il Presidente — che come si evince dai dati di Arera, l’autorità di regolazione per energia, reti e ambiente, il rate di interruzioni di fornitura di RetiPiù è nettamente inferiore alla media dei maggiori operatori attivi in Lombardia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento