menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spacca un vetro su un treno fingendo di avere con sè un'arma

Arrestato per danneggiamento aggravato, interruzione di pubblico servizio e procurato allarme un quarantenne di origini campane

Paura a bordo di un treno pendolari, mercoledì pomeriggio a Pioltello alle porte della Brianza. Un uomo, fingendo di essere armato, ha scagliato un estintore contro una vetrata, sfondandola. Sul posto i carabinieri della Compagnia di Cassano d’Adda hanno arrestato un quarantenne italiano, per danneggiamento aggravato, interruzione di pubblico servizio e procurato allarme.

L’uomo, simulando il possesso di un’arma ed utilizzando un estintore, ha sfondato un vetro divisorio di una carrozza spaventando i passeggeri, che hanno segnalato l’evento al numero di emergenza 112. I carabinieri, arrivati in stazione, si sono trovati davanti un uomo in forte stato di agitazione che ha cercato di aggredirli, costringendoli a bloccarlo e ad ammanettarlo. Una volta riportata la situazione alla calma, i militari hanno potuto accertare che poco prima del suo arresto il pregiudicato aveva scagliato delle pietre contro un altro convoglio in transito.

Per questo, oltre al danneggiamento del materiale rotabile, deve rispondere anche di interruzione di pubblico servizio perché, a causa dei danni provocati al vagone, è stato soppresso. Il malfattore è stato identificato per un pregiudicato, tossicodipendente, noto per la sua indole violenta e per essere dedito ai reati predatori commessi a bordo dei treni e nelle stazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento